mail unicampaniaunicampania webcerca

    Roberto MARCONE

    Insegnamento di TECNICHE DI OSSERVAZIONE DEL COMPORTAMENTO INFANTILE

    Corso di laurea in SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE

    SSD: M-PSI/04

    CFU: 8,00

    ORE PER UNITÀ DIDATTICA: 56,00

    Periodo di Erogazione: Secondo Semestre

    Italiano

    Lingua di insegnamento

    ITALIANO

    Contenuti

    I principi dell’osservazione naturalistica e sistematica, con particolare riferimento allo studio dell’interazione.
    Teorie di riferimento della ricerca basata sull'osservazione.
    La scelta del contesto osservativo e della tecnica osservativa da adottare (osservazione partecipante versus distaccata; livello di strutturazione del contesto); la scelta del “dove”, “come”, “quando” e “per quanto tempo” osservare.
    La costruzione di uno schema di codifica.
    I diversi metodi del calcolo per l’accordo tra osservatori indipendenti e i concetti di attendibilità e validità del metodo osservativo.
    Le diverse tecniche di raccolta e analisi dei dati osservativi.
    Si prenderanno, inoltre, in considerazione alcuni strumenti osservativi atti alla valutazione delle capacità cognitive, del linguaggio e dello sviluppo sociale, nonché alcuni esempi di profili osservativi relativi alla valutazione di soggetti con disabilità.

    Testi di riferimento

    - Aureli, T., Perucchini, P. Osservare e valutare il comportamento del bambino. Bologna, Il Mulino.
    - Cassibba, R., Salerni, N. Osservare i bambini: Tecniche ed esercizi, Roma, Carocci.
    - Marcone, R. 0-24 Mesi. Lo sviluppo delle funzioni di base. Milano, Unicopli.
    - Venuti, P. L’osservazione del comportamento. Ricerca psicologica e pratica clinica. Roma, Carocci.

    Obiettivi formativi

    L'insegnamento si prefigge di fornire conoscenze sia teoriche sia pratiche relative alle tecniche e ai metodi osservativi in ambito dello sviluppo e della clinica dello sviluppo. Al termine del corso lo studente dovrà conoscere le diverse scuole che utilizzano la metodologia osservativa (knowledge and understanding), dovrà aver consapevolezza di quali siano le tecniche e gli strumenti osservativi adeguati rispetto ai propri obiettivi nei diversi ambiti applicativi (knowledge and understanding; applying knowledge and understanding), e dovrà saper utilizzare adeguatamente tali strumenti, tali tecniche e tali metodi (applying knowledge and understanding) al fine di poterne trarre le adeguate conclusioni (making judgements).

    Prerequisiti

    Conoscenza dei principi metodologici propri della psicologia, fondamenti di psicologia generale e principi di psicologia dello sviluppo

    Metodologie didattiche

    Lezione frontale o, in alternativa per emergenza Covid-19, a distanza su piattaforma Microsoft Teams
    Visione di filmati
    Lettura di casi clinici
    Lettura di profili osservativi
    Esercitazioni sulla costruzione delle matrici di confusione, sull'accordo in percentuale, sul K di Cohen, sul calcolo delle occorrenze e delle occorrenze percentuali al tempo di osservazione

    Metodi di valutazione

    Esame scritto a scelta multipla (1 risposta corretta su 4). Il test si compone di 37 domande suddivise in tre sezioni: (1) 28 domande relative ai manuali (knowledge and understanding & applying knowledge and understanding); (2) 5 domande relative alla parte monografica (knowledge and understanding) e (3) 4 domande relative agli esercizi (p.e. Calcolo del K di Choen e dell'accordo percentuale, calcolo delle occorrenze proporzionali...) e alla relativa conclusione sulla scorta del risultato ottentuto (applying knowledge and understanding & making judgements). Ogni sezione verrà valutata su base proporzionale (n risposte esatte/n). La votazione è in trentesimi ed è frutto della media ponderata dei risultati ottenuti sulle tre sezioni. Il punteggio minimo per il superamento dell'esame è 18/30. Il superamento della prova scritta dà diritto alla registrazione del voto (convalida) ovvero alla richiesta di poter sostenere l'esame orale. Quest'ultimo, laddove richiesto, andrà a verificare ex-novo le conoscenze, l'utilizzo di tali conoscenze e la capacità di poter prendere decisioni sulla scorta delle evidente osservative.
    E' consentito l'utilizzo di una calcolatrice.

    Altre informazioni

    Per gli studenti ERASMUS il programma andrà concordato direttamente con il docente

    Reperibilità del docente
    Ricevimento studenti: Mercoledì h. 16:00 - 18:00.
    Dipartimento di Psicologia
    Università degli studi della Campania "Luigi Vanvitelli"
    Viale Ellittico 31, 81100, Caserta
    II Piano, Stanza 38
    Tel: +39.8023.27.47.85
    e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Programma del corso

    L’obiettivo del corso è quello di fornire agli studenti conoscenze sia teoriche sia pratiche relative alle tecniche del metodo osservativo, in ambito evolutivo e clinico-evolutivo.
    Il corso prenderà in esame le diverse scuole che hanno utilizzato il metodo osservativo, evidenziandone contributi e limiti; inoltre, particolare attenzione sarà rivolta alla conoscenza dell’uso adeguato degli strumenti osservativi, nei diversi ambiti, anche tramite prove pratiche di codifica e di calcolo dell’affidabilità inter-osservatori.
    In tal senso, lungo il corso saranno esplicati i principi dell’osservazione sistematica, con particolare riferimento allo studio dell’interazione.
    Durante il corso, quindi, si illustreranno, anche attraverso esempi pratici e di ricerca: le teorie di riferimento della ricerca basata sull'osservazione; il problema della scelta del contesto osservativo e della tecnica osservativa da adottare (osservazione partecipante versus distaccata; livello di strutturazione del contesto); la scelta del “dove”, “come”, “quando” e “per quanto tempo” osservare; la costruzione di uno schema di codifica; i diversi metodi del calcolo per l’accordo tra osservatori indipendenti e i concetti di attendibilità e validità del metodo osservativo e, in ultimo, le diverse tecniche di raccolta e analisi dei dati osservativi.
    Si prenderanno, inoltre, in considerazione alcuni strumenti osservativi atti alla valutazione delle capacità cognitive, del linguaggio e dello sviluppo sociale, nonché alcuni esempi di profili osservativi relativi alla valutazione di soggetti con disabilità.

    Libri di Testo
    - Aureli, T., Perucchini, P. Osservare e valutare il comportamento del bambino. Bologna, Il Mulino.
    - Cassibba, R., Salerni, N. Osservare i bambini: Tecniche ed esercizi, Roma, Carocci.
    - Marcone, R. 0-24 Mesi. Lo sviluppo delle funzioni di base. Milano, Unicopli.
    - Venuti, P. L’osservazione del comportamento. Ricerca psicologica e pratica clinica. Roma, Carocci.

    Modalità d’esame: Prova scritta a scelta multipla e/o orale

    Ricevimento studenti: Mercoledì h. 16:00 - 18:00.
    Dipartimento di Psicologia
    Università degli studi della Campania "Luigi Vanvitelli"
    Viale Ellittico 31, 81100, Caserta
    II Piano, Stanza 38
    Tel: +39.8023.27.47.85
    e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    English

    Teaching language

    Italian

    Contents

    The principles of naturalistic and systematic observation, with particular reference to the study of interaction.
    The choice of the observational context and of the observational technique to be adopted (observation participant versus detached; context structuring level); the choice of "where", "how", "When" and "how long" to observe.
    The construction of a coding scheme or Check-List.
    The different methods for the calculation of the agreement between independent observers; the concepts of reliability and validity in the observational methods.
    The different techniques for collecting and analyzing observational data.
    They will take, in addition, considering some observational tools suitable for the assessment of cognitive abilities, of language and social development, as well as some examples of observational profiles related to evaluation of subjects with disabilities.

    Textbook and course materials

    - Aureli, T., Perucchini, P. Osservare e valutare il comportamento del bambino. Bologna, Il Mulino.
    - Cassibba, R., Salerni, N. Osservare i bambini: Tecniche ed esercizi, Roma, Carocci.
    - Marcone, R. 0-24 Mesi. Lo sviluppo delle funzioni di base. Milano, Unicopli.
    - Venuti, P. L’osservazione del comportamento. Ricerca psicologica e pratica clinica. Roma, Carocci.

    Course objectives

    The course aims to provide both theoretical and practical knowledge related to observational techniques and methods in development psychology and developmental psychopatology. At the end of the course the student will have to know the different theoretical constructs of the observational methodology (knowledge and understanding), he/she must be aware of which techniques and observational tools are adequate with respect to their aims in different application fields (knowledge and understanding), and he/she will have to know how to properly use these tools, these techniques and methods (applying knowledge and understanding) in order make the appropriate conclusions (making judgments).

    Prerequisites

    Knowledge of the methodological principles of psychology, foundations of general psychology and principles of developmental psychology

    Teaching methods

    Frontal and/or distance teaching.
    Viewing videos
    Reading of clinical cases
    Reading of observational profiles
    Exercises on the construction of confusion matrices, on the percentage agreement, on Cohen's K, on ​​the calculation of occurrences and percentage occurrences at the observation time

    Evaluation methods

    Multiple choice test (1 correct answer on 4). The test consists of 37 questions divided into three sections: (1) 28 questions related to the handbooks (knowledge and understanding & applying knowledge and understanding); (2) 5 questions related to the monographic part (knowledge and understanding), and (3) 4 questions related to the exercises (e.g. Choen's K, agreement, calculation of proportional occurrences ...) and its conclusion on the stock of the result obtained (applying knowledge and understanding & making judgments). Each section will be evaluated on a proportional basis (n exact answers / n). The vote is in thirtieths and is the result of the weighted mean of the results obtained on the three sections. The minimum score to pass is 18/30. The passing of the written test entitles the registration of the vote (validation) or the request to be able to take the oral exam. The oral exam, when required, will check again the knowledge, the use of this knowledge and the ability to make decisions based on the obvious observations.
    A calculator is allowed.

    Other information

    For ERASMUS students the program is directly agreed with the teacher

    Availability of the teacher
    Student reception: Wednesday h. 4:00 - 6:00 pm
    Department of Psychology
    University of Campania "Luigi Vanvitelli"
    Viale Ellittico 31, 81100, Caserta
    II Floor, Room 38
    Tel: +39 8023.27.47.85
    e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Course Syllabus

    The aim of the course is to provide students with both theoretical and practical knowledge related to techniques of the observational method, in the evolutionary and clinical-evolutionary field.
    The course will examine the different schools that used the observational method, highlighting its contributions and limits; moreover, particular attention will be paid to the knowledge of the proper use of the instruments observatories, in different fields, also through practical tests of coding and reliability calculation inter-observers.
    In this sense, the principles of systematic observation will be explained along the course, with particular reference to the study of interaction.
    Therefore, during the course, they will be illustrated, too through practical and research examples: the theories of reference based on observation research; the problem of choice of the observational context and of the observational technique to be adopted (observation participant versus detached; context structuring level); the choice of "where", "how", "When" and "how long" to observe; the construction of a coding scheme; the different methods of the calculation for the agreement between independent observers and the concepts of reliability and validity of the method observational and, lastly, the different techniques for collecting and analyzing observational data.
    They will take, in addition, considering some observational tools suitable for the assessment of cognitive abilities, of language and social development, as well as some examples of observational profiles related to evaluation of subjects with disabilities.

    Textbooks
    - Aureli, T., Perucchini, P. Observe and evaluate the child's behavior. Bologna, Il Mulino.
    - Cassibba, R., Salerni, N. Observing the children: Techniques and exercises, Rome, Carocci.
    - Marcone, R. 0-24 Months. The development of basic functions. Milan, Unicopli.
    - Come, P. The observation of behavior. Psychological research and clinical practice. Rome, Carocci.

    Type of exam: multiple choice test

    Student reception: Wednesday h. 4:00 - 6:00 pm
    Department of Psychology
    University of Campania "Luigi Vanvitelli"
    Viale Ellittico 31, 81100, Caserta
    II Floor, Room 38
    Tel: +39.8023.27.47.85
    e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype